HeaderPiccoloContentNews

 

Aggregatore Risorse

angle-left Decisioni assunte dal Comitato dei Delegati in materia di trattamenti pensionistici

Decisioni assunte dal Comitato dei Delegati in materia di trattamenti pensionistici

 

Il Comitato dei Delegati, nella seduta del 24 novembre u.s., ha previsto la possibilità per gli iscritti di anticipare l’accesso alla pensione di vecchiaia rispetto al requisito di 67 anni di età previsto dall’art. 34, c. 6, del Regolamento di attuazione delle attività di previdenza ed assistenza a favore degli iscritti e dei loro familiari.

Dal 1° gennaio 2022, infatti, l’iscritto, al compimento dei 60 anni di età e al raggiungimento di 40 anni di effettiva contribuzione, anziché richiedere il trattamento di anzianità non più previsto dall’ordinamento della Cassa, potrà scegliere di andare in pensione con contestuale riduzione della prestazione in misura proporzionale ai mesi di anticipo.

Tale modifica è soggetta ad approvazione da parte dei Ministeri Vigilanti.

Nei prossimi giorni sarà inviata agli iscritti una comunicazione con il dettaglio del provvedimento adottato dal Comitato.

Aggregatore Risorse

DettaglioNewsWidget