Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui

Ok

Avviso di gara europea aperta- servizio di copertura delle spese sanitarie per gli iscritti - CIG: 73396663FD – Risposta quesiti


Si riuniscono di seguito i quesiti e le risposte relativi al bando di gara europea CIG 73396663FD per l’affidamento del servizio di copertura delle spese sanitarie per gli iscritti pervenuti all’indirizzo cipag@geopec.it. 

QUESITO N. 1
A) Con riferimento al requisito “ Aver ricevuto, secondo i dati pubblicati dall’IVASS nelle “Statistiche sui reclami: dati annuali 2015 e 2016”, per ciascuno dei due anni un numero di reclami per milione di premi nel “Ramo Danni (esclusa RC auto)” non superiore a 10”, si chiede conferma che il concorrente,  possa ricorrere ad avvalimento per il requisito solo di una delle due annualità indicate nel disciplinare di gara qualora, per l’altra annualità, il requisito sia invece posseduto invece in proprio dal concorrente.
B) In caso di partecipazione alla gara in forma di Raggruppamento Temporaneo di Imprese o in Coassicurazione tra due compagnie si chiede conferma che il requisito “Aver ricevuto, secondo i dati pubblicati dall’IVASS nelle “Statistiche sui reclami: dati annuali 2015 e 2016”, per ciascuno dei due anni un numero di reclami per milione di premi nel “Ramo Danni (esclusa RC auto)” non superiore a 10” debba essere posseduto dal RTI/Coass. nel suo complesso e cioè che sia sufficiente che possieda il requisito almeno una delle due componenti del RTI\Coass.
RISPOSTA QUESITO N. 1
A) Con riferimento alla richiesta di poter ricorrere ad avvalimento, si rinvia all’art. 89 del D.lgs. 50/2016.
B) In riferimento ai requisiti di cui all’articolo 7 del Disciplinare di Gara si precisa quanto segue:
Art.7.1: I requisiti generali e professionali, dovranno essere posseduti da ciascuna delle imprese concorrenti, singole o associate.
Art.7.2: In riferimento al requisito di cui al punto 3, attesa la natura del requisito e il suo carattere non frazionabile, esso deve essere posseduto per intero dalla mandataria, fermo restando che può essere posseduto, in aggiunta, anche da una o più delle mandanti. 
Si rammenta che ai sensi dell’art.6 del Disciplinare, la compagnia mandataria e/o delegataria dovrà ritenere una quota maggioritaria pari almeno al 60% rispetto alle singole mandanti e/o assicuratrici

QUESITO N. 2
A) In merito alla procedura di gara in oggetto, richiediamo se la documentazione a comprova dei Requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti dal disciplinare di gara (pag. 6 punto 7.2) deve essere fornita obbligatoriamente in fase di partecipazione alla gara attraverso il Sistema AVCPASS, o possa essere effettuata successivamente su Vostra richiesta a comprova di quanto dichiarato in fase di offerta.
RISPOSTA QUESITO N. 2
A) La comprova dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti dal disciplinare di gara (pag. 6 punto 7.2) verrà effettuata su nostra richiesta a comprova di quanto dichiarato in fase di offerta. I documenti chiesti agli operatori economici ai fini della dimostrazione dei requisiti devono essere trasmessi mediante AVCpass in conformità alla delibera ANAC n. 157 del 17 febbraio 2016.

QUESITO N. 3
A) Sono disponibili le statistiche sinistri/premi relative all’annualità 2016/2017 (conclusasi ad aprile 2017);
B) I premi riportati all’interno dei prospetti si intendono inclusivi di regolazioni premio;
C) I premi, per le annualità 2015 e 2016
a. (per la copertura BASE) sono stati ridotti del 12% rispetto al premio dell’ultima annualità;
b. (per la copertura INTEGRATIVA) sono stati ridotti del 4% rispetto al premio dell’ultima annualità;
D) Le condizioni normative hanno subito o meno variazioni nel corso delle annualità;
E) La CIPAG ha natura pubblica o privata.
RISPOSTA QUESITO N. 3
A) Si fa rinvio all’Allegato 1 e 2 degli Atti di Gara; 
B) I premi si intendono inclusivi di regolazione annuale,
C) Per l'annualità 2015 e 2016 i premi sia per il piano base che per il piano integrativo sono rimasti inalterati. 
D) L'oggetto del contratto è rimasto inalterato, per il solo anno di proroga sono stati apportati dei miglioramenti, in termini di aumenti di massimali di alcune prestazioni del piano base della Polizza Sanitaria esclusivamente a favore degli iscritti.
E) Si conferma la natura di ente di diritto privato di cui al D.lgs. 509/94 e organismo di diritto pubblico ai fini del D.lgs. 50/2016.  


QUESITO N. 4
Si chiede se sia previsto un intermediario\broker e in caso affermativo si chiede di conoscere l’entità delle provvigioni che la compagnia di assicurazione dovrà corrispondere all’intermediario.
Nell’Allegato 7 “Offerta Tecnica” tabella punto 1.3) con riferimento all’indennità sostitutiva, si afferma che verrà “attribuito un punteggio pari a 3 alla Compagnia di assicurazione che erogherà l’indennità sostitutiva pari a €155 dal 1° giorno di ricovero senza applicazione di nessuna franchigia”.
Si chiede a quale franchigia si fa riferimento, in quanto nel Capitolato di Gara Art.3.4 (pag.20) si parla di indennità sostitutiva pari ad €155,00 per un massimo di 180 giorni/assicurato e nel caso in cui sia previsto il rimborso delle spese pre/post si fa riferimento alla franchigia applicata ai grandi interventi e gravi eventi morbosi.
Si chiede di ricevere, per le ultime 3 annualità i dati relativi ai sinistri suddivisi per categoria:
Per i sinistri della Sezione A, distinzione tra iscritti, pensionati non iscritti, familiari, superstiti e dipendenti CIPAG;
Per i sinistri della Sezione B, distinzione tra iscritti/pensionati/superstiti e familiari;
Si chiede di ricevere indicazione sulle modalità di stima del valore di gara pari a €19.500.000 e se sia possibile fornire evidenza del calcolo utilizzato, in quanto gli elementi forniti non sono sufficienti per ricostruire tale importo. 
Si chiede di fornire, per le tre annualità, il seguente dettaglio di dati:
SEZIONE A
Numero iscritti;
Numero pensionati attivi;
Numero superstiti e dipendenti CIPAG/Collegi/Professionisti;
Se non disponibili per tutte e tre le annualità, si chiede di ricevere tale dettaglio per l’ultima annualità. 
Si chiede di ricevere, in aggiunta ai dati forniti, i dati relativi agli importi dei sinistri riservati per le tre annualità (2014/2015-2015/2016-2016/2017) suddivisi per le diverse garanzie.
Si chiede conferma che la data di aggiornamento dei sinistri forniti sia il 31.10.2017. 
Si chiede di ricevere, al fine di valutare la garanzia Indennità da non autosufficienza, l’anagrafica con indicazione del sesso e dell’età (o data di nascita) degli assicurati suddivisa tra:
iscritti in forma collettiva e pensionati in continuità;
familiari; 
In relazione alle informazioni sul rischio fornite nel disciplinare di gara al punto 5. “IMPORTO E INFORMAZIONI SUL RISCHIO” si chiede di ricevere il seguente dettaglio:
Per la garanzia A
Numero complessivo di iscritti;
Numero complessivo di pensionati;
Numero di nuclei con un familiare;
Numero di nuclei con due o più familiari;
Numero superstiti e dipendenti CIPAG/Collegi/Professionisti;
Per la garanzia B
Numero di nuclei con un familiare;
Numero di nuclei con due familiari;
Numero di nuclei con tre o più familiari.
RISPOSTA QUESITO N. 4
Si conferma quanto previsto nella documentazione di gara. 
Si rinvia alla risposta del punto 6 lett. B.2
Si rinvia agli allegati 1 e 2.
Il “valore stimato di gara” di € 19.500.000,00 (al lordo delle imposte sulle assicurazioni e F.C. IVA) per l’intera durata dell’appalto di 3 anni compreso l’eventuale rinnovo, è indicativo in quanto calcolato con riferimento allo stato di rischio al 31.10.2017 (all.to 1) e ai dati sulla popolazione al 31.10.2017 (all.to 2) con riferimento alla copertura collettiva Garanzia A.
Si rinvia agli allegati 1 e 2.
Si rinvia agli allegati 1 e 2.
Si conferma che i dati sono aggiornati al 31.10.2017. 
Si rinvia agli allegati 1 e 2. 
Si rinvia agli allegati 1 e 2. 

QUESITO N. 5
Si chiede conferma che la Compagnia possa declinare la richiesta di proroga annuale prevista per dal 15/04/2020 al 15/4/2021;
Si chiede se le condizioni normative in corso negli ultimi tre anni siano le medesime poste a gara, in caso contrario si chiede quali siano le differenze;
Premio annuo lordo attualmente in corso;
Si chiede conferma dell’assenza di Broker, in caso contrario si chiede quale sia il relativo compenso provigionale;
Si chiede la statistica sinistri relativa agli ultimi 5 anni completa di indicazione dei sinistri a riserva e dei sinistri non pagati (senza seguito) dettagliata per singola garanzia (Ricovero, specialistiche, LTC etc.), comprensiva del numero di sinistri;
Conriferimento all’art. 10 pag. 8 del capitolato di gara “Pagamento e regolazione del premio”, si chiede conferma che l’importo di cui al primo punto (€ 3.000.000,00) sia da intendersi come premio minimo comunque acquisito e che, dunque, non sia prevista la possibilità di conguaglio negativo;
Numero di pensionati non iscritti a CIPAG degli ultimi 3 anni e relativo premio;
Numero di pensionati iscritti a CIPAG negli ultimi 3 anni e relativo premio.
RISPOSTA QUESITO N. 5
Si conferma quanto previsto nel bando. CIPAG si riserva la facoltà di rinnovare, entro e non oltre il 30 settembre 2019, la polizza alle medesime condizioni per un ulteriore anno (sino alle ore 24:00 del 15.04.2021).
Le condizioni normative poste a gara non sono pienamente sovrapponibili con quelle della polizza rimborso spese sanitarie dell’ultimo triennio. Le principali innovazioni introdotte riguardano: 
Garanzia A: art. 3.10; art. 3.11; art. 5 dall’art. 5.1 al 5.7; 
Garanzia C: piano completo; 
Si rinvia All. 1 e 2.
Si conferma quanto previsto nella documentazione di gara.
Dati non disponibili, si rinvia a quanto riportato negli All. 1 e 2.
Si conferma quanto previsto nella documentazione di gara, è previsto conguaglio negativo ove necessario.
Si conferma quanto previsto nella documentazione di gara e l’indisponibilità dei dati richiesti.
Si conferma quanto previsto nella documentazione di gara e l’indisponibilità dei dati richiesti.

QUESITO N. 6
A) Disciplinare
A pag. 12 e 13, all’art. 10. “Criteri di attribuzione del punteggio”, relativamente alla modalità di attribuzione del punteggio offerta economica si legge:
dove:
Cxi = punteggio attribuibile al concorrente in esame;
Pxmin = prezzo più basso (cioè ribasso in percentuale maggiore);
Pxi = prezzo offerto dal concorrente in esame
Si chiede conferma che nel calcolo del punteggio si debba considerare, come parametro Pxmin, il prezzo più basso e non il ribasso percentuale maggiore.
B) Capitolato
A pag.18, all’art. 2 “Franchigia e Scoperto”, si legge “La prestazione, […] opera con una franchigia fissa di € 300.00 per sinistro e uno scoperto pari al 15% con un massimo a carico dell’assicurato di €. 2.000,00”. Si chiede conferma che il limite sopra indicato debba essere inteso come scoperto 15% con il minimo di €. 300,00 e il massimo di € 2.000,00 in modo tale che, qualora ci fosse un ricovero, ad esempio, pari a 10.000 euro, l’esborso della Compagnia sia pari a 8.500 euro (= 10.000  - 10.000*15%) e non 8.245 euro (cioè pari a 10.000 – 300 = 9.700 euro  9.700 – 9.700*15% = 8.245 euro, quindi applicazione prima della franchigia e successivamente dello scoperto).
Dalla documentazione di gara si evince che per la garanzia Indennità sostitutiva, prevista all’art. 3.4 a pag. 20 del Capitolato, debba essere prevista una franchigia in giorni, mentre all’interno di tale articolo, non si trova riscontro di tale franchigia. Chiediamo conferma si tratti di un refuso e di indicare quanti siano i giorni di franchigia previsti per la presente garanzia. 
Con riferimento alla garanzia “Indennità da non autosufficienza” indicata a pag. 24, all’art. 5, si chiede conferma che qualora un iscritto sia già in uno stato di non autosufficienza al momento di effetto del presente contratto oggetto di gara, non potrà richiedere l’attivazione della presente garanzia. 
Sempre in riferimento alla garanzia “Indennità da non autosufficienza”, si chiede all’ente di fornire i dati sull’andamento sinistri della copertura LTC, relativi alle ultime 3 annualità.
A pag. 34, al punto 6), lettera H “Interventi di chirurgia generale per:” è indicata la voce “colecistecomia”. Chiediamo conferma si tratti di un refuso e si volesse intendere la voce “colecistectomia”.
A pag. 52, all’art. 5 “Premio” della sezione C (copertura operante per i soli familiari), si legge che il premio individuale è pari a €. 380,00. Si chiede conferma che tale premio debba essere pagato per ciascun familiare.
RISPOSTA QUESITO N. 6
Si conferma l’interpretazione e pertanto, laddove presente nella definizione, (Pxmin) deve considerarsi (Pxmin) = prezzo più basso.
1. Si conferma l’esempio nel quale la cifra rimborsata sia 8.500 euro.
2. Si conferma il refuso e pertanto l’art. 3.4. secondo capoverso, nella parte riguardante l’Indennità sostitutiva deve intendersi così sostituito: “L’indennità sarà pari a € 155,00 e verrà erogata, previa applicazione di una franchigia di due giorni, per ogni giorno di ricovero, fermo restando il limite massimo di 180 giorni per ciascun anno assicurativo e per assicurato”.
3. Si rimanda a quanto indicato nella risposta al quesito n. 7 lett. A.
4. Si rinvia all’Allegato 3.
5. Si conferma refuso.
6. Si conferma che tale premio debba essere pagato per ciascun familiare.

QUESITO N. 7
Art. 5, par. 24, Sezione Garanzie "A" Capitolato di gara: si chiede conferma che nel caso in cui l'assicurato sia stato riconosciuto non autosufficiente e sia già stato beneficiato della prestazione contrattualmente prevista di durata massima 24 mesi, questi non potrà ripresentare una nuova denuncia per ottenere una sorta la prestazione a carico di questo nuovo contratto;
Art. 14, pag. 13, Condizioni Generali di Assicurazione Capitolato di gara: si chiede conferma che nell'ambito della documentazione sanitaria richiesta per i ricoveri la cartella clinica deve essere sempre comprensiva del foglio di dimissioni.
Art. 14, punto a) pag. 14 e punto b) pag 14, Condizioni Generali di Assicurazione Capitolato di gara: si chiede conferma che le tempistiche indicate (3gg, 2 gg, 30gg) si riferiscono a giorni lavorativi;
Si chiede di conoscere la data di aggiornamento dei dati forniti;
Relativamente alle indennità per non autosufficienza si chiede di conoscere quanti casi all'anno si sono presentati e sotto quale voce dei dati di andamento sono stati inseriti;
Al punto 8.2 del disciplinare di gara si chiede 'la relativa RELAZIONE illustrativa...descrittiva delle funzionalità proposte': si chiede conferma che riguarda la gestione dei sinistri tramite web.
RISPOSTA QUESITO N. 7
Si conferma che nel caso in cui l'assicurato sia stato riconosciuto non autosufficiente e sia già stato beneficiario della prestazione contrattualmente prevista di durata massima 24 mesi, questi non potrà ripresentare una nuova denuncia per ottenere la prestazione a carico di questo nuovo contratto.
Si conferma che nell'ambito della documentazione sanitaria richiesta per i ricoveri la cartella clinica deve essere sempre comprensiva del foglio di dimissioni.
Si conferma che le tempistiche indicate si riferiscono a giorni lavorativi.
I dati si intendono aggiornati al 31/10/2017.
Si rinvia all’Allegato 3.
In riferimento alla richiesta di una Relazione Illustrativa, si richiama quanto riportato nel disciplinare di gara al punto 8.2.


Clicca QUI per consultare i dati relativi ai sinistri LTC nel biennio 2015-2017