17 Giugno 2020 - ULTERIORI QUESITI E RISPOSTE RELATIVI ALLA PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA, CON NOMINA DEL MEDICO COMPETENTE (MC) E DESIGNAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E DI PROTEZIONE (RSPP) PER LA CASSA ITALIANA DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI GEOMETRI LIBERI PROFESSIONISTI – CIG: 830886002F

17 Giugno 2020 - ULTERIORI QUESITI E RISPOSTE RELATIVI ALLA PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA, CON NOMINA DEL MEDICO COMPETENTE (MC) E DESIGNAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E DI PROTEZIONE (RSPP) PER LA CASSA ITALIANA DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI GEOMETRI LIBERI PROFESSIONISTI – CIG: 830886002F

 

QUESITO N. 4:
Si richiede di sapere:

1) quanti Cavedi Tecnici ci sono all’interno della struttura;

2) se i Cavedi Tecnici sono ispezionabili;

3) nel caso in cui siano ispezionabili, se agli stessi possa abbia accesso solo la ditta esterna o anche il personale interno;

RISPOSTA AL QUESITO N. 4:

1) I Cavedi Tecnici presenti all’interno della struttura sono 20. Dei 20 Cavedi, 11 sono predisposti per il passaggio dei cavi elettrici, 6 per il passaggio dell’acqua e 3 per il passaggio di dati.

2) Tutti i Cavedi Tecnici sono ispezionabili.

3) Ai Cavedi predisposti per il passaggio dei cavi elettrici e dell’acqua ha accesso solo la ditta esterna, mentre a quelli predisposti per il passaggio dei dati ha accesso, oltre al personale della ditta esterna, anche il personale interno dell’ufficio “Hardware”. All’interno della struttura sono presenti anche 7 locali tecnici, cui hanno accesso il personale delle ditte esterne manutentrici e il personale interno dell’ufficio “Servizi Comuni” e dell’ufficio “Hardware”.

 

QUESITO N. 5:
Si richiede di sapere:

1) In merito alla consulenza legale giuslavoristica si chiede di specificare se tale tipo di consulenza riguardi il d.lgs 81/08, e quindi possa essere fornita anche dall’RSPP con ventennale esperienza o se riguardi altri riferimenti normativi, e dunque necessiti di una persona competente in materia legale

2) In riferimento ai corsi di formazione, si chiede se, alla luce dell’emergenza sanitaria in corso, questi possano essere svolti anche in modalità telematica o se tale possibilità è prevista solo per i VDT.

3) In merito ai telelavoratori, si chiede di specificare i comuni di residenza di questi ultimi.

4) In merito alla sorveglianza sanitaria, si chiede di specificare il numero di dipendenti con età maggiore di 50 anni.

5) In merito alla redazione delle planimetrie, si chiede di specificare se queste debbano essere fatte ex novo o se la Cassa invece dispone già di una base in autocad (file .dwg) delle stesse.

6) In riferimento agli ambienti messi a disposizione dalla Cassa per lo svolgimento delle attività formative, si chiede di specificarne meglio le dimensioni.

7) Si chiede di specificare, per tutti i corsi di formazione previsti, il numero previsto di aggiornamenti e di corsi interi.

8) Si chiede di specificare le attrezzature da lavoro utilizzate dai 6 dipendenti con mansioni operative.;

RISPOSTA AL QUESITO N. 5

1) La “consulenza in ambito giuslavoristico e sanitario”, implicando la consulenza e la risoluzione di quesiti materia di diritto del lavoro con particolare riferimento alle questioni della sicurezza e della salute del dipendente, potrà essere resa da qualunque soggetto in possesso di adeguata preparazione in materia legale. La società potrà presentare un’autodichiarazione che attesti la presenza all’interno dell’organigramma aziendale di dipendenti/collaboratori in grado di svolgere adeguatamente la prestazione richiesta e allegherà i relativi cv;

2) Qualora dovesse perdurare l’emergenza sanitaria in corso sarà presa in considerazione la possibilità di svolgere corsi di formazione da erogarsi mediante piattaforma di e-learning che dovrà in ogni caso essere fornita dalla Società aggiudicataria;

3) I telelavoristi lavorano nei comuni di Roma e Ceccano (FR);

4) I dipendenti con un’età superiore a 50 anni sono 56;

5) La Cassa dispone di una base in autocad (file dwg) delle planimemetrie;

6) La Cassa dispone di sale, abitualmente utilizzate per lo svolgimento di attività formative, con una superficie pari a 100 mq. All’interno della struttura è inoltre presente una sala in grado di ospitare un numero di persone pari a 150.

7) Come previso dal punto 4.1 del Capitolato la Società aggiudicataria dovrà provvedere alla:
- Formazione per l’uso del videoterminale (VDT) - 135/140 unità (nel corso del triennio, la società dovrà organizzare, anche in via telematica, un corso di formazione della durata di 4 ore, conformemente al disposto di cui all’art. 37 del d.lgs. n. 81/2008);
- Formazione dei Rappresentanti dei Lavoratori (RLS) – 1 unità di personale (nel corso del triennio, la società dovrà organizzare, nel caso in cui venga individuato un nuovo Rappresentante dei Lavoratori, un corso di formazione della durata di 32 ore e predisporre ogni anno una sessione di aggiornamento della durata di 8 ore, conformemente al disposto di cui all’art. 37 del d.lgs. n. 81/2008);
- Formazione degli addetti alle squadre di pronto soccorso – 14/16 unità di personale (nel corso del triennio, la Società dovrà organizzare, per ogni nuovo addetto, un corso di formazione della durata di 12 ore e predisporre per tutti gli addetti una sessione di aggiornamento della durata dii 4 ore, conformemente al disposto di cui all’art. 37 del d.lgs. n. 81/2008);
- Formazione degli addetti alle squadre antincendio – 14/16 unità di personale (nel corso del triennio, la Società dovrà organizzare, per ogni nuovo addetto, un corso di formazione della durata di 8 ore e predisporre per tutti gli addetti una sessione di aggiornamento della durata di 5 ore, conformemente al disposto di cui all’Art. 37 del d.lgs. n. 81/2008);
- Formazione per i Dirigenti – 5 unità di personale (nel corso del triennio, la società dovrà organizzare un corso di formazione della durata di 6 ore e predisporre per tutti gli addetti una sessione di aggiornamento della durata di 6 ore, conformemente al disposto di cui all’Art. 37 del d.lgs. n. 81/2008);
- Formazione per il Preposto – 1 unità di personale (nel corso del triennio, la società dovrà organizzare, nel caso in cui venga individuato un nuovo preposto, un corso di formazione della durata di 8 ore e predisporre una sessione di aggiornamento della durata di 6 ore, conformemente al disposto di cui all’Art. 37 del d.lgs. n. 81/2008.

8) I dipendenti con mansioni operative utilizzano abitualmente il telefono, il computer e guidano le autovetture dell’Ente.