HeaderPiccoloContent

 

Aggregatore Risorse

CASSA GEOMETRI RINNOVA I BANDI DI SCAMBIO INTERGENERAZIONALE, TUTORAGGIO E AGGREGAZIONE

CASSA GEOMETRI RINNOVA I BANDI DI SCAMBIO INTERGENERAZIONALE, TUTORAGGIO E AGGREGAZIONE

Cassa Geometri rinnova anche quest’anno, per il secondo anno consecutivo, a partire dal primo marzo, i bandi per la concessione di contributi per le iniziative di aggregazione professionale, di scambio intergenerazionale e di tutoraggio degli iscritti.

Il rinnovo dei bandi, per i quali è stato stanziato un totale di 4 milioni di euro, rappresenta un ulteriore passo in avanti, all'interno di un percorso più ampio volto al potenziamento del welfare promosso dalla Cassa, al fine di fornire ai propri iscritti, da un lato, gli strumenti necessari per restare al passo in un mercato del lavoro sempre più frammentato, complesso e competitivo e, dall'altro, di favorire l'integrazione dei know-how e delle competenze tecnologiche delle diverse generazioni di geometri. Questo approccio mira ad elevare le competenze della figura professionale del geometra, consentendole di contribuire in modo ancora più significativo alla crescita e allo sviluppo del nostro paese.

Le domande di partecipazione dovranno essere trasmesse mediante compilazione del form online a partire dal giorno 1° marzo 2024 ed entro, e non oltre, le ore 13.00 del 31 maggio 2024.

BANDO DI AGGREGAZIONE PROFESSIONALE

Il bando prevede lo stanziamento, da parte della Cassa, di un contributo complessivo pari a 1.500.000 euro distribuiti tra i geometri che decidano di aggregarsi in un unico soggetto giuridico in forma societaria o associativa anche interprofessionale. La finalità del bando è la realizzazione di un progetto di incentivazione all’aggregazione tra professionisti che attualmente svolgono la propria attività in forma individuale, con il preciso scopo di incrementarne i redditi professionali.

Gli iscritti che intendano presentare istanza per l’ottenimento del contributo non possono far parte di altre società o associazioni e devono risultare in regola con il pagamento della contribuzione. La domanda di ammissione al contributo, inoltre, è subordinata all’impegno dei soggetti aderenti a costituire o aderire ad una società tra professionisti o un’associazione tra professionisti entro 30 giorni dalla data di ammissione al beneficio e, nel caso di società interprofessionale, all’impegno da formalizzarsi con apposito atto della società, di tutti i soci a versare il contributo ricevuto dalla Cassa in favore dei soci geometri.
Il progetto ha durata triennale e, in caso di scioglimento anticipato della società o dell’associazione tra professionisti, agli aderenti verrà riconosciuto soltanto il contributo una tantum nel caso in cui la società o associazione sia stata appositamente creata per l’adesione al progetto.

Per visionare il bando con tutti i suoi dettagli e regole si invita a visionare il seguente link: https://www.cassageometri.it/bandi-per-i-professionisti

BANDO DI ATTIVITA’ DI SCAMBIO INTERGENERAZIONALE E DI TUTORAGGIO

Il bando prevede lo stanziamento di 2.500.000 euro per la realizzazione di un progetto di scambio intergenerazionale e di tutoraggio tra iscritti, ivi compresi i pensionati attivi, con almeno 10 anni continuativi di iscrizione alla Cassa (c.d. “Geometri senior”) e neoiscritti e iscritti in attività da non più di 10 anni e con età inferiore ai 40 anni (c.d. “geometri junior”). Il fine dell’iniziativa è la creazione di un percorso virtuoso che dia la possibilità al geometra junior di acquisire maggiori capacità professionali, organizzative e relazionali, grazie all’esperienza del geometra senior che si occuperà di guidarlo nello svolgimento della professione. Dovrà essere svolta un’attività che, fatta salva l’autonomia in capo ad entrambi i professionisti, si concretizzi nell’affiancamento del geometra junior da parte del geometra senior sul piano della formazione teorico-pratica e dell’acquisizione di esperienze.

L’accordo ha durata quinquennale.

Per visionare il bando con tutti i suoi dettagli e regole si invita a visionare il seguente link https://www.cassageometri.it/bandi-per-i-professionisti


Nell’attuale contesto, caratterizzato da una crescente precarietà macroeconomica e da un mercato del lavoro in continua evoluzione, diventa essenziale unire gli sforzi e le competenze professionali, tecnologiche ed umane dei geometri, sia giovani che esperti, per mantenersi competitivi e raggiungere risultati sempre più significativi in ambito professionale.” – afferma Diego Buono, Presidente di Cassa Geometri, che aggiunge – “Il rinnovo dei bandi non rappresenta una singola iniziativa, ma è parte di un quadro più ampio e articolato volto al rafforzamento del welfare erogato ai nostri iscritti. Fin dalla sua fondazione, l'obiettivo della Cassa è stato quello di contribuire al benessere degli iscritti, crediamo quindi che il rinnovo dei bandi sia un passo significativo verso questo fine".

 

Cassa Geometri approva il bilancio di previsione per il 2024

Cassa Geometri approva il bilancio di previsione per il 2024

Il Comitato dei Delegati della Cassa Geometri ha approvato il bilancio di previsione 2024 con un risultato economico positivo di 157,4 milioni di euro.  

Continua a crescere l’attività produttiva della categoria: nel 2023 si registra infatti un incremento dei redditi e del volume d’affari rispettivamente del +20% e del +14,4% - che si aggiunge all’incremento di oltre il 40% del precedente esercizio-, confermando il trend positivo avviato nel 2022 che continuerà a beneficiare degli interventi normativi varati dal Governo che hanno favorito gli investimenti di recupero del patrimonio edilizio privato italiano.

“La ripresa degli indicatori di produttività della categoria, ulteriormente consolidata nel 2023, - dichiara il Presidente di Cassa Geometri Diego Buono - va di pari passo con il rafforzamento delle azioni intraprese da Cassa Geometri per migliorare i servizi di previdenza, assistenza e welfare verso i propri iscritti, cercando di coniugare l’obiettivo della sostenibilità nel medio-lungo periodo con la necessità di garantire l’adeguatezza delle prestazioni future. Proseguono in quest’ottica le iniziative volte a potenziare le attività professionali dei geometri e ad agevolare, soprattutto per i più giovani, l’accesso alla professione e al reddito”.

Prosegue il Presidente Buono: “In uno scenario in continuo cambiamento sociale e tecnologico, la figura del geometra dimostra di essere pronta a cogliere le sfide che si prospettano per i prossimi anni e che passano per la transizione ecologica, la digitalizzazione e l’innovazione. Noi come Cassa, continuiamo a supportare gli iscritti con iniziative di formazione professionale promuovendo quelle competenze trasversali e tecnologiche in grado di aprire nuove opportunità alla categoria e di avvicinarla sempre di più alle necessità dei territori”.

Le entrate contributive per il 2024 si prevedono in 772 milioni di euro. Il risultato della gestione previdenziale, stimato per l’esercizio 2024, presenta un saldo positivo di 152,7 milioni di euro.

Per quanto riguarda la gestione patrimoniale della Cassa, i dati previsionali di redditi e proventi patrimoniali per il 2024 evidenziano un risultato complessivo di gestione di 37,7 milioni di euro, di cui 4,7 milioni relativi alla gestione immobiliare e 33 milioni relativi a quella mobiliare.

 

 

CASSA GEOMETRI NELL’ERA DELLA GREEN ECONOMY

CASSA GEOMETRI NELL’ERA DELLA GREEN ECONOMY

Si è tenuto oggi l’evento “Cassa Geometri nell’era della Green Economy”, momento di incontro e dibattito organizzato dall’Ente di Previdenza al quale ha partecipato un panel di esperti, studiosi, operatori ed esponenti di spicco del panorama economico e sociale italiano, per discutere e confrontarsi sui grandi temi della green economy e dell’edilizia sostenibile, sulle nuove politiche di welfare e sulla professione del domani, affrontando tematiche riguardanti il futuro della categoria, le sfide e i numerosi servizi di prestazioni assistenziali e welfare integrato erogati dalla Cassa ai propri iscritti.

Nella prima parte della giornata, dopo i saluti del Presidente di Cassa Geometri Diego Buono e di Maurizio Savoncelli, Presidente del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, sono intervenuti Marco Di Liddo, Direttore Ce.S.I - Centro Studi Internazionali, Giulio Sapelli, Economista e Professore ordinario all’Università degli Studi di Milano e Alberto Brambilla Presidente Centro Studi e ricerche Itinerari Previdenziali, che hanno illustrato le nuove sfide politiche e sociali alla luce degli scenari macroeconomici internazionali, le prospettive future, nonché la transizione razionale tra demografia e sostenibilità..

Il Presidente di Cassa Geometri Diego Buono nel suo intervento ha analizzato le ricadute economiche e sociali dei sistemi previdenziali portando le best practice messe in atto dalla Cassa nei confronti degli iscritti anche nell’attuale contesto economico e geopolitico.

“Tra gli obiettivi che mi sono posto fin dall’inizio della mia presidenza - ha commentato Diego Buono - c’è stato sicuramente quello di migliorare la nostra previdenza e assistenza assicurando, in un’ottica di equità, una sostenibilità nel lungo periodo senza trascurare l’adeguatezza delle prestazioni future. Nonostante le ripetute crisi economiche e geopolitiche, la nostra professione, pur mantenendo contatto con la sua antica e importante tradizione, si è evoluta aprendosi al futuro. Nell’ultimo decennio la categoria dei geometri ha acquisito consapevolezza sul tema della transizione ecologica e sulle misure specifiche per realizzarla. Con il nostro operato stiamo contribuendo allo sviluppo dei processi tesi a limitare il consumo di suolo sostenendo politiche di riuso e di efficientamento, di riduzione degli sprechi idrici con particolare attenzione ad ogni forma di inquinamento. Con tale operare viene favorita l’economia circolare, si incentiva l’uso di materiali naturali o riciclati per le costruzioni, rendendo le abitazioni più efficienti dal punto di vista energetico”.
 “I percorsi formativi che abbiamo nel tempo definito - ha concluso Buono - si sono ispirati ad un paradigma costruttivo che risponde alle esigenze dei cittadini e della qualità ambientale. In uno scenario in continuo cambiamento sociale e tecnologico, la nostra categoria è in grado di adeguarsi ed affrontare ogni tipo di sfida. Continueremo a supportare i nostri iscritti, una platea che oggi conta circa 80.000 geometri, con iniziative che mirano a consolidare la professione promuovendone le competenze trasversali e tecnologiche. Tutto questo senza distogliere l’attenzione ad una previdenza sostenibile che salvaguardi le generazioni future”.

A chiudere la mattinata, una tavola rotonda in cui gli ospiti istituzionali Andrea De Bertoldi, Onorevole e Membro della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Renato Ravanelli, Amministratore Delegato di F2i, Tiziana Stallone, Presidente di ENPAB, Stefano Poeta, Presidente di EPAP, Alessandro Visparelli, Presidente di ENPACL si sono confrontati sui temi emersi nella prima parte del convegno.

Il secondo momento della giornata è stato dedicato agli impatti della nuova direttiva UE sulle case green, lo stato dell’arte della transizione verde nel campo dell’edilizia, andamento e previsione del mercato immobiliare alla luce delle nuove normative sull’efficientamento energetico, ma anche gli interventi di riqualificazione sugli edifici italiani in risposta ai nuovi standard di qualità.
Su questi temi sono intervenuti l’Onorevole Isabella Tovaglieri, Membro del Parlamento Europeo, Marco Marcatili, Responsabile Sviluppo di Nomisma, Mario Breglia, Presidente di Scenari Immobiliari e Stefano Betti, Vicepresidente di ANCE.

A chiusura della giornata è stata presentata la nuova Piattaforma Academy, progetto ideato e sviluppato dell’Ente di Previdenza, che ha per oggetto l’erogazione di un sistema completo di formazione professionale continua tramite una piattaforma e-learning ospitante webinar e video lezioni anche live on demand dedicati agli iscritti di Cassa Geometri con sezioni formative su diversi temi verticali e specifici argomenti.

Obiettivo dell’Academy è quello di favorire l’acquisizione di nuove skill su larga scala favorendo la formazione continua dei propri iscritti. La piattaforma, accessibile gratuitamente a tutti i professionisti, sarà attiva a partire da gennaio 2024.

La figura stessa del geometra - ha commentato il presidente Buono durante la presentazione della nuova Piattaforma Academy - continua ad acquisire ulteriori competenze, plasmando la nostra professione su quello che ci richiedono il mercato e i cambiamenti esterni. L’aumento dei redditi e del volume d’affari in media del 44% registrato quest’anno, riflette l’impegno di una categoria che, dopo la crisi edilizia degli ultimi dieci anni, ha dimostrato di sapere ripartire accettando la sfida del nuovo, così da rimanere centrale nella società in cui vive ed opera. Del resto, i numeri ci danno ragione e dicono che la professione del geometra resta attraente per le nuove generazioni.”

 

Assemblea ANCI 2022: i geometri rilanciano la sinergia con gli enti pubblici per un Paese sostenibile, digitale e green

Assemblea ANCI 2022: i geometri rilanciano la sinergia con gli enti pubblici per un Paese sostenibile, digitale e green

Cassa Geometri e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati annunciano la loro partecipazione all’Assemblea Annuale dell’ANCI, che si svolgerà a Bergamo dal 22 al 24 novembre 2022 presso la Fiera di Bergamo.
La presenza della categoria alla trentanovesima edizione dell’Assemblea ANCI sarà dedicata quest’anno al tema “I geometri per un paese sostenibile, digitale e green” e al ruolo centrale dei Comuni nel favorire un modello di sviluppo più sostenibile per la ripresa economica e sociale post-Covid del Paese. Va in questa direzione l’impegno dei Geometri, sempre più vicini ai territori, e ora più che mai chiamati a promuovere la sinergia pubblico-privato attraverso azioni di sussidiarietà orizzontale con i Comuni alle prese con le sfide dei cambiamenti climatici e della crisi energetica.
Digitalizzazione, innovazione e transizione ecologica sono gli asset strategici indicati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che la categoria ha posto al centro della collaborazione con gli enti pubblici dove i Geometri – forti di un’esperienza consolidata e di una formazione continua e certificata – intervengono in quei settori in cui il loro sapere può rappresentare un vantaggio reale per il cittadino e per le istituzioni.
Sono infatti molte le best practice di collaborazione con la Pubblica Amministrazione presentate nel corso degli anni all’evento con l’obiettivo di valorizzare le attività svolte dalla categoria e il ruolo sussidiario dei professionisti rispetto a queste tematiche.
In particolare, per quanto riguarda la sussidiarietà nell’ambito del PNRR, i Geometri hanno avviato nel corso dell’anno due importanti percorsi formativi: “Orizzonte Giovani”, finalizzato ad individuare missioni e relative componenti che richiedono il know how professionale per le fasi progettuali e operative, e “Introduzione alla disciplina dei lavori pubblici. Dalla progettazione alla cantierizzazione, alla conduzione dell’opera”, finalizzato ad assicurare agli iscritti un corpus di conoscenze adeguato a proporsi alla PA quali interlocutori tecnici qualificati.

Nell’ambito dell’efficientamento energetico la categoria è di supporto alle amministrazioni grazie al ruolo cruciale ricoperto nella filiera del Superbonus, dove l’expertise maturata nel biennio può essere messa al servizio degli enti locali oggi più di prima coinvolti nel monitoraggio, razionalizzazione ed efficientamento degli edifici pubblici.

Risponde al principio della sussidiarietà orizzontale anche il contributo fornito nell’implementazione delle banche dati, dove le “buone prassi” della categoria si concentrano su specifici ambiti progettuali previsti dal PNRR. In particolare, il supporto operativo dei geometri entra in gioco in accordi di collaborazione riguardanti attività di popolamento dati del SINFI, il sistema informativo nazionale federato delle infrastrutture. Ne è un esempio l’Accordo Quadro sottoscritto con GEOWEB SpA volto alla definizione di una short list di professionisti a cui la società può attingere per conferire incarichi tecnici nell’ambito di gare d’appalto pubbliche e private.
I Comuni possono ricorrere alla figura del geometra anche per l’aggiornamento dell’ANNSCU, l’archivio informatizzato nazionale dei numeri civici delle strade urbane: in assenza di profili tecnici adeguati in ambito toponomastico le PA locali possono avvalersi delle competenze “a tema” dei geometri liberi professionisti.

Importante contributo, infine, viene offerto alla pubblica amministrazione nel fondamentale percorso verso la transizione ecologica mediante misure concrete volte a contrastare il cambiamento climatico in atto. Con il progetto “Geometra 2030” la categoria offre ai propri iscritti un indirizzo metodologico sulle attività che il geometra può svolgere per contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici indicati dal PNRR, dall’Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile, dal Green Deal europeo e dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030 (PNIEC).

“In questa delicata fase di ripresa - commenta il Presidente della Cassa Geometri, Diego Buono - i geometri sono chiamati a contribuire attivamente al benessere collettivo e allo sviluppo sociale delle comunità locali. L’Assemblea annuale ANCI è occasione per sottolineare la centralità del geometra, un professionista poliedrico in grado di sostenere le amministrazioni locali nella gestione di procedure complesse legate all’attuazione del PNRR, con particolare riguardo alle milestones di digitalizzazione e transizione green”.

 “La categoria è pronta a vincere la sfida degli obiettivi di sostenibilità indicati dal PNRR - spiega il Presidente CNGeGL, Maurizio Savoncelli - i geometri hanno infatti acquisito piena consapevolezza sul processo di transizione ecologica, per il quale è necessario un loro coinvolgimento anche, e soprattutto, nelle funzioni amministrative. Esperienze sul campo e progettualità consolidate hanno confermato l’efficacia del principio di sussidiarietà orizzontale, laddove le competenze tecniche dei professionisti si sono rivelate essenziali alla realizzazione di progetti per sviluppo del Paese, e, nel quotidiano, alla riduzione dei tempi e semplificazione delle procedure burocratiche”.

Nelle giornate dedicate all’Assemblea ANCI, uno spazio sarà destinato anche alla consulenza e servizi informativi rivolti ai professionisti: Cassa Geometri mette a disposizione uno sportello informativo dedicato che consentirà agli iscritti del territorio di avere informazioni sugli aspetti previdenziali della categoria.

 

 

Cassa Geometri, approvato il bilancio consuntivo 2021

Cassa Geometri, approvato il bilancio consuntivo 2021

Il Comitato dei Delegati della Cassa Geometri ha approvato il bilancio consuntivo per l’esercizio 2021 con un risultato economico positivo di 36,6 milioni di euro.  

 

“Abbiamo raggiunto questo risultato senza venire meno al ruolo di sostegno nei confronti degli iscritti - dal loro ingresso nella professione e fino e oltre il pensionamento - continuando a realizzare il piano di welfare integrato che, come Cassa, stiamo già promuovendo da diversi anni con un investimento nel 2021 di 34,5 milioni di euroCommenta Diego Buono, Presidente Cassa Geometri “Inoltre questo risultato va a rafforzare quanto riportato nel nostro ultimo bilancio attuariale del novembre 2021 in cui si conferma, grazie anche alle riforme che sono state portate avanti, il pieno rispetto della sostenibilità a 50 anni richiesta dal legislatore andando, tra l’altro, a salvaguardare l’adeguatezza delle prestazioni con l’effetto della retrocessione del 40% dell’integrativo”.

 

Nel 2021 per i redditi - le cui dichiarazioni sono relative a quelli prodotti nel 2020 – che avevano registrato nel quinquennio 2016-2020 un aumento superiore al 25%,  l’attesa flessione a causa dell’impatto della pandemia Covid-19 sull’economia e sul comparto delle costruzioni risulta già mitigata con la previsione di una ripresa del trend positivo nel 2022 grazie anche agli interventi normativi varati dal Governo per il settore dell’edilizia e delle costruzioni che hanno amplificato il c.d. “ecobonus” e “sisma bonus”, in aggiunta al “bonus per ristrutturazione e facciate”.  

 

Sostenere la ripresa del trend positivo è anche l’obiettivo delle iniziative varate dalla Cassa nel 2022 per supportare i giovani professionisti che si avviano alla professione e che si declinano attraverso due bandi: per le attività di scambio intergenerazionale e di tutoraggio e per le iniziative di aggregazione professionale. Il totale delle risorse stanziate dalla Cassa Geometri per le due progettualità è di 4 milioni di euro, 2,5 milioni dei quali per i progetti di scambio intergenerazionale e tutoraggio, 1,5 milioni per l’aggregazione professionale.

 

La gestione previdenziale della Cassa Geometri presenta nel 2021 un risultato di 34,5 milioni di euro con un patrimonio netto in crescita a 2.478,4 milioni di euro.

 

Per la gestione degli impieghi mobiliari e finanziari è stato contabilizzato un risultato di gestione pari a 25,2 milioni di euro; gli investimenti liquidi della Cassa hanno realizzato un rendimento di mercato del 4,2%.

 

Il risultato lordo della gestione immobiliare da reddito è pari al 3,6%.  

Scambio intergenerazionale, tutoraggio e aggregazione: ecco le iniziative della Cassa Geometri per la ripartenza

Scambio intergenerazionale, tutoraggio e aggregazione: ecco le iniziative della Cassa Geometri per la ripartenza

Scambio intergenerazionale, tutoraggio e aggregazione per tutelare la professione, allinearla a un mercato del lavoro che cambia e contribuire all’aumento dei redditi dei professionisti. Questi gli ingredienti e gli obiettivi della “ricetta” per la ripartenza che la Cassa Geometri ha presentato questa mattina durante l’evento “#GeometrInsieme - Progetti per lo scambio intergenerazionale, il tutoraggio e l’aggregazione” che si è tenuto nella sede di Lungotevere Arnaldo da Brescia 4, alla presenza - tra gli altri - del Presidente dell’Adepp, Alberto Oliveti, della Presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, On. Romina Mura, del Segretario della Commissione Finanze del Senato, Sen. Andrea De Bertoldi, del Capogruppo della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, On. Walter Rizzetto e  del Presidente del CNGeGL, Maurizio Savoncelli.

Sono stati anni complessi, aggravati dalla crisi pandemica che ha costretto il mondo del lavoro e delle professioni a una rivalutazione delle proprie dinamiche - ha commentato il Presidente della Cassa Geometri Diego Buono - La Cassa ha lavorato a lungo per creare un percorso che consenta ai geometri, sia i professionisti consolidati che le nuove generazioni in entrata, di mantenersi competitivi in un mercato del lavoro in continua evoluzione. I due progetti a cui abbiamo pensato da un lato vogliono stabilire una forte connessione tra le diverse generazioni, dall’altro mirano ad incentivare i professionisti ad unire le proprie risorse professionali e tecnologiche per raggiungere risultati sempre più importanti”.

Sullo sfondo, una professione che - nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia, non solo è riuscita a resistere ma lo ha fatto raggiungendo risultati importanti, soprattutto in termini di aumento del reddito medio annuo che, nel quinquennio 2016-2020, ha superato la quota del 25%.

Se nel 2016 i geometri si attestavano sotto quota 19mila euro, nel 2020 sono riusciti a superare i 23.500 euro, con un picco di incremento rispetto all’anno precedente dell’8%.

Mantenere la scia positiva di questa tendenza già in atto da cinque anni e supportare i giovani professionisti che si avviano alla professione è l’obiettivo delle progettualità messe in campo dalla Cassa e che si declinano attraverso due bandi: per le attività di scambio intergenerazionale e di tutoraggio e per le iniziative di aggregazione professionale. Il totale delle risorse stanziate dalla Cassa Geometri per le due progettualità è di 4 milioni di euro, 2,5 milioni dei quali per i progetti di scambio intergenerazionale e tutoraggio, 1,5 milioni per l’aggregazione professionale.

Scambio intergenerazionale e tutoraggio

Il progetto prevede una sorta di “passaggio di testimone” tra un geometra – includendo i pensionati attivi - con almeno 10 anni continuativi di iscrizione alla Cassa e un geometra under 40, dando così anche a quest’ultimo l’opportunità di ripartire dopo aver perso il lavoro da dipendente a causa della pandemia ed essersi da poco “affacciato” alla libera professione. Al primo viene messo a disposizione un incentivo economico nel momento in cui decide di trasferire i suoi lavori - di fatto la sua clientela al secondo che, con un pacchetto di lavori e di clienti già in essere, riuscirà a posizionarsi più facilmente sul mercato.

Grazie a questa iniziativa è possibile creare un percorso virtuoso, in cui il geometra junior avrà l’opportunità di acquisire maggiori capacità professionali, organizzative e relazionali, grazie all’esperienza del geometra senior che si occuperà di guidarlo nello svolgimento della professione; dovrà essere infatti svolta una attività di affiancamento del geometra junior da parte del geometra senior sul piano della formazione teorico-pratica e dell’acquisizione di esperienze.

L’accordo tra geometra senior e geometra junior avrà durata quinquennale e ogni senior potrà attivare il progetto, contemporaneamente, con un massimo di tre junior, una sola volta nell’arco della carriera professionale.

L’incentivo che ottiene il geometra senior viene determinato dal reddito del geometra junior rispetto all’anno ‘0’ fino ad un massimo del 20% calcolato sull’incremento del reddito.

Aggregazione professionale

Il progetto è volto ad incentivare i professionisti ad integrare le proprie competenze professionali aggregandosi in un soggetto unitario - che sia in forma societaria, associativa o interprofessionale -   con l’obiettivo di incrementare i redditi professionali.

L’aggregazione consente inoltre di svolgere affidamenti complessi e di partecipare ad appalti in cui sono necessari requisiti tecnico-professionali ed economico-finanziari che richiedono un’organizzazione più strutturata rispetto ad una realtà professionale individuale.

Il progetto ha durata triennale

L’incentivo è composto da una parte fissa (un contributo una tantum di 1000 euro che verrà corrisposto anticipatamente) e una parte variabile fino ad un massimo del 15% calcolata sulla crescita reddituale dei singoli geometri partecipanti all’aggregazione, riferita all’anno ‘0’.

 

 

CASSA GEOMETRI APPROVA IL BILANCIO DI PREVISIONE PER IL 2022

Cassa Geometri approva il bilancio di previsione 2022

È stato approvato il bilancio di previsione 2022 dal Comitato dei Delegati della Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti, con un risultato economico positivo di 12,4 milioni di euro.

Nonostante il perdurare negli anni scorsi di una grave crisi nel settore dell’edilizia, la categoria si è dimostrata abile nel cogliere tutte le opportunità del mercato e nel diversificare la propria offerta di servizi. Ciò ha consentito di incrementare i redditi medi annui, con un aumento cumulato nel quinquennio 2016-2020 di circa il 25% raggiungendo un picco di incremento nell’anno 2020 dell’8%. Nell’anno 2021 l’impatto della pandemia Covid-19 ha arrestato la ripresa del settore, sebbene gli interventi normativi varati dal Governo per l’edilizia (“ecobonus” e “sisma bonus”  in aggiunta al “bonus per ristrutturazione e facciate”) abbiano mitigato gli effetti negativi.

Dopo l’emergenza dovuta alla pandemia da Covid-19, possiamo ragionevolmente auspicare che nel 2022 ci sia la ripresa del trend positivo del precedente quinquennio” -  dichiara il Presidente della Cassa Geometri Diego Buono - “Gli interventi varati dal Governo per il settore dell’edilizia e delle costruzioni hanno favorito gli investimenti di recupero del patrimonio edilizio privato italiano, costituendo uno strumento per aumentare le commesse tecniche e per sostenere i redditi della categoria”.

La spesa destinata alle prestazioni istituzionali si stima nelle previsioni 2022 sui 542,8 milioni di euro.

Le entrate contributive per il 2022 si prevedono in 556,8 milioni di euro. Il risultato stimato per l’esercizio 2022 della gestione previdenziale, presenta un saldo attivo di 21,2 milioni di euro.

Il bilancio tecnico al 31.12.2020 conferma la sostenibilità dell’Ente nel lungo periodo, non rilevando saldi negativi nei prossimi cinquant’anni.

Sono soddisfatto di come la Cassa abbia garantito - anche in presenza della situazione pandemica - un’assistenza costante, supportando e affiancando i propri iscritti con un articolato sistema di welfare  lungo tutta la vita professionale e nel periodo di quiescenza” - prosegue il Presidente della Cassa Geometri, Diego Buono - “La Cassa si è adeguata in modo proattivo ai cambiamenti, affrontando ogni sfida, con l’obiettivo di assicurare sia l’equilibrio di medio - lungo periodo sia l’adeguatezza delle prestazioni”.

Per quanto riguarda la gestione patrimoniale della Cassa, i dati dei redditi e proventi patrimoniali del 2022 prevedono un risultato complessivo di gestione di 24,5 milioni, di cui 4,3 milioni relativi alla gestione immobiliare e 20,2 milioni relativi a quella mobiliare.

Assemblea ANCI 2021: i geometri rilanciano la sinergia tra pubblico e privato per la gestione e la governance del PNRR

Assemblea ANCI 2021: i geometri rilanciano la sinergia tra pubblico e privato per la gestione e la governance del PNRR

La Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza Geometri e il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) annunciano la loro partecipazione all’Assemblea Annuale dell’ANCI, che si svolgerà a Parma dal 9 all’11 novembre 2021 presso il complesso Fiere di Parma.

“#Superiamo le distanze - Gestione e Governance del PNRR: la funzione sussidiaria dei geometri”, questo lo slogan che accompagnerà i geometri durante la manifestazione che, quest’anno, sarà dedicata al tema della Rinascita e al ruolo centrale dei Comuni nella stagione della ripresa.

Digitalizzazione, innovazione, rivoluzione verde. Questi gli assi portanti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e, allo stesso tempo, il cuore delle azioni di sussidiarietà orizzontale messe in atto dalla categoria con gli enti pubblici, con l’obiettivo di consentire alla pubblica amministrazione la gestione straordinaria di attività tecniche specifiche finalizzate al miglioramento dei servizi al cittadino.

Inoltre, durante le tre giornate dedicate all’Assemblea ANCI, Cassa Geometri metterà a disposizione uno sportello informativo dedicato che consentirà agli iscritti del territorio di avere informazioni sugli aspetti previdenziali della categoria.

CASSA GEOMETRI: DIEGO BUONO RICONFERMATO PRESIDENTE

Diego Buono riconfermato Presidente

Diego Buono è stato riconfermato Presidente della Cassa Geometri dal nuovo CdA. Nella stessa seduta è stato rieletto Vice Presidente Renato Ferrari.

La riconferma di Diego Buono per altri 4 anni di mandato è la prima decisione presa dal nuovo Consiglio di Amministrazione - insediatosi oggi - eletto dall’assemblea dei Delegati lo scorso 25 maggio 2021.

Eletti oggi anche i membri della Giunta Esecutiva composta, oltre che dal Presidente e dal Vice Presidente, dai consiglieri Carlo Cecchetelli, Carmelo Garofalo e Ilario Tesio.

Per la prima volta nel Consiglio di Amministrazione dell’ente è stata nominata consigliere una donna, Francesca Muolo, classe 1974, iscritta all’Albo professionale dal 2000 e attualmente Vice Presidente del Collegio di Bari. 

Secondo mandato per Diego Buono, quindi, classe 1969 e dal 1994 iscritto all’Albo professionale di Napoli. Dal 2007 al 2017 è stato anche Presidente del Collegio Geometri e Geometri laureati della Provincia di Napoli. Dal 2010 diventa Vice Presidente della Cassa Geometri, a cui dal 2014 al 2017 si aggiunge il ruolo di Vice Presidente della Fondazione Geometri Italiani di cui è Presidente dal 2017 al 2020. Dal  2019 è inoltre membro del CdA di F2i Sgr.

Cassa Geometri, on line il nuovo sito

Cassa Geometri, on line il nuovo sito

È online il nuovo sito della Cassa Geometri, www.cassageometri.it, che si presenta completamente rinnovato, sia nella grafica che nei contenuti, per dare una risposta sempre più veloce ed efficace alle esigenze degli iscritti.

Il nuovo sito costituisce un ulteriore step del percorso di rinnovamento della brand identity della Cassa iniziato col ripensamento del logo. Sono stati utilizzati proprio i colori del logo come segni cromatici distintivi per identificare le diverse funzioni del sito, il blu per la parte informativa e il magenta per dare enfasi alle call to action e alle icone.

Accessibile grazie al layout responsive da qualsiasi piattaforma tecnologica, dal pc allo smartphone al tablet, il sito si presenta con un ampio utilizzo di immagini per evidenziare di volta in volta le sezioni e gli approfondimenti più rilevanti e dare evidenza alle news e agli eventi della Cassa.   

Quattro le sezioni del nuovo sito - Chi siamo, Cassa per te, News&Media e Contatti – dove l’impaginazione e la riorganizzazione delle informazioni sono finalizzate a facilitare la navigazione e la lettura.

In particolare la sezione ‘Cassa per te’ è stata sviluppata per valorizzare i servizi che la Cassa offre agli iscritti attraverso una navigazione ed un linguaggio semplici ed immediati.

 “È un altro tassello che aggiungiamo al progetto di rinnovamento della Cassa e che passa attraverso una migliore e più performante comunicazione con gli iscritti, che sono al centro delle nostre iniziative e progettualità - commenta il Presidente della Cassa Geometri, Diego Buono-. In questi ultimi anni abbiamo fatto uno sforzo considerevole per rendere la Cassa sempre più a misura dei professionisti, delle loro richieste ed esigenze. Realizzare un sito più chiaro, completo e di facile utilizzo significa rendere più accessibili le informazioni non solo ai nostri iscritti ma anche a tutti coloro che vogliono approfondire tematiche d’interesse per il nostro ambito professionale”.

Aggregatore Risorse

DettaglioComunicatiWidget