Pagamento contributi

CASSA PER TE / CONTRIBUZIONE

Pagamento contributi

Dal 2020 la dichiarazione reddituale deve essere presentata direttamente alla Cassa entro il 30 settembre e non più tramite la sezione III del quadro RR del modello Redditi PF dell'Agenzia delle Entrate e i contributi obbligatori devono essere versati direttamente alla Cassa.

Per l'anno 2020 la contribuzione minima può essere versata in tre rate scadenti il 27 aprile, il 27 giugno e il 27 agosto. 

La dichiarazione potrà essere presentata esclusivamente tramite il servizio online dedicato, che sarà reso disponibile nell'area riservata del sito web della Cassa. In sede di comunicazione dei redditi, il professionista potrà optare per il pagamento della contribuzione dovuta, senza l'applicazione di alcuna sanzione, tra le seguenti modalità:

  • in unica soluzione, con scadenza entro il 30 settembre;

  • in 4 rate, la prima scadente il 30 settembre e l'ultima il 27 dicembre, con applicazione di un tasso di interesse di rateazione del 1,00% su base annua;

  • in 10 rate, la prima scadente il 30 settembre e l'ultima il 28 giugno, con applicazione di un tasso di interesse di rateazione del 2,50% su base annua;

È ancora possibile utilizzare il modello F24 accise per il versamento della contribuzione, ad esempio nel caso in cui il professionista voglia utilizzare l'istituto della compensazione. Nel caso in cui il credito non copra in modo integrale la contribuzione, è possibile saldare la parte residua con le modalità sopra riportate.

Per i geometri che si iscrivono per la prima volta alla Cassa Geometri e per coloro che si reiscrivono e che nell'anno antecedente alla reiscrizione non sono risultati iscritti nemmeno per un giorno è possibile, in alternativa, optare per il versamento dei contributi minimi in 4 rate mensili nell'anno successivo, con applicazione dei soli interessi di rateazione. In tal caso occorrerà unicamente attendere la comunicazione che sarà trasmessa dalla Cassa Geometri nel mese di gennaio dell'anno successivo a quello di iscrizione.

 

Ritardato, omesso o irregolare versamento contributi

In caso di tardivo versamento dei contributi, si applica una sanzione pari al 2% del contributo evaso se il pagamento avviene entro 180 giorni dal termine fissato.

Si applica la sanzione del 10% del contributo evaso in caso di pagamento effettuato oltre 180 giorni del termine prescritto, ma prima della contestazione da parte della Cassa Geometri attraverso un procedimento coattivo (art.43, comma 7, lett. b reg. contr.).

Se invece il contributo viene omesso, si applica una sanzione pari al 25% del contributo evaso in caso di contestazione da parte della Cassa Geometri attraverso procedimento coattivo (art.43, comma 6).

La sanzione, per ciascuna violazione commessa, non può essere superiore al 50% dell'importo dei contributi dovuti e non può essere inferiore all'1% del contributo soggettivo minimo dell'anno di riferimento. Tale previsione non si applica nel caso di pagamento dopo il termine previsto ma entro 30 giorni.